5 modi per affrontare un imprevisto che puoi utilizzare già da ora

Parliamoci chiaro: se la vita fosse sempre come la vogliamo sarebbe una noia mortale. La bellezza del viaggio risiede anche nella strada sterrata, nel luogo quasi inaccessibile, nel forare una ruota di notte in mezzo al nulla.

Questo per dire che la vita è piena di quelle cose che si metto di traverso, nel mezzo e ostacolano il percorso che abbiamo in testa e, chissà per quale motivo, abbiamo deciso che quella cosa che avevamo pianificato si deve realizzare alla perfezione. E se lei se ne frega di quello che avevamo pensato noi, ecco che ci mettiamo col broncio in un angolo e ritorniamo dritti come fulmini a quando avevamo 3 anni.

Starbene, la rivista Mondadori sulla Salute e Benessere, mi ha chiesto di scrivere qualche consiglio per affrontare gli imprevisti meglio di Hercules. E quindi, se siete sempre in attesa che quell’ostacolo si sposti dal vostro cammino, vi lascio 5 consigli per affrontare un imprevisto che puoi utilizzare già da ora.

1) Elimina la lamentela.

Davanti ad un grande ostacolo o ai piccoli quotidiani: traffico, fila poste, ritardo, elimina la lamentela. Non dà alcuna soluzione, né pratica né di aiuto emotivo e continua a raccontare la storia di te che sei sempre sfortunato. Deleghi, insomma, la responsabilità fuori da te. Lamentarsi dice implicitamente che siamo delle vittime e che non possiamo fare nulla per risolvere la questione. Quante scuse si nascondono dentro una lamentela? Ci vuole un po’ di pratica e di auto-osservazione, ma quando vediamo che la lamentela si è insinuata dentro di noi, SBAAAM, diamoci uno schiaffetto in testa. Un esercizio utile potrebbe essere segnarsi quante volte durante il giorno ci accorgiamo delle nostre lamentele e cercare gradualmente di ridurle.

2) Su cosa hai il controllo?

Le cose del mondo si possono dividere in due categorie: cose su cui si ha il controllo, cose su cui non si ha il controllo. Gli ostacoli o l’imprevisto possono essere di tutti in due i tipi. Concentrati  su cosa puoi fare, su quello su cui hai il controllo. Non sta a te decidere il finale, ma ti puoi occupare e non preoccupare (differenza sostanziale) di tutti quei passi necessari per raggiungere il tuo obbiettivo. La maggior parte delle paure, delle ansie e delle preoccupazioni riguardo all’imprevisto (reale o possibile) sono di natura incontrollabile, ovvero su cui non abbiamo alcun tipo di controllo. Quelle ci piombano addosso e noi dobbiamo essere pronti per non farci schiacciare. 

3)Agisci.

Fai, smuovi, sposta e divertiti facendolo. Spesso le soluzioni vengono quando si muove qualcosa. Chiedendo, parlando, provando. Nessun sogno sarebbe davvero bello se non ci fossero delle sfide intermedie. Così se ti sei preparato a dovere, l’imprevisto non ti avrà schiacciato e allora mettiti in moto, ma attento all’ansia che si crea quando le cose non vanno come devono. Dai il tempo necessario affinché i tuoi movimenti portino risultati.

4)Cambia il focus.

Cambiare focus è questione di atteggiamento e di allenamento. In ogni situazione puoi estrarre l’aspetto positivo. Può essere utile ripercorrere indietro tutte le volte che hai incontrato un ostacolo e vedere come ti ha aiutato. Può sembrare una frase fatta, ma dalle difficoltà nascono le occasioni. Quando l’esterno ci spreme, possiamo davvero far emergere tutte le nostre capacità. Certo, non è semplice, la mente sarà pronta a farti impazzire, a dirti che è la fine, che non riuscirai, ma non l’ ascoltare. Qualsiasi sfida è un’occasione di crescita. Anche la sofferenza. Sopratutto quella.

5) Accetta.

Può essere che l’imprevisto ti sia piombato addosso e tu non hai alcuna responsabilità né possibilità di cambiarlo. Se non puoi fare nulla di pratico, smetti di lottarci contro. Accetta la realtà, è la soluzione più adulta. Ad ogni modo avrai imparato una lezione: che non si può riporre la nostra felicità nel raggiungimento di qualcosa. Lei sta in un territorio molto più profondo.

6) Ah, l’ultima.

Forse la più importare. Si dice spesso che Viaggiare è meglio di arrivare. E allora anche se pieno di ostacoli, imprevisti e scossoni….goditi il viaggio. Sempre.

Ecco qua, i cinque modi per affrontare un imprevisto. Sono cose semplici e complesse nello stesso tempo che richiedono soprattutto un cambio di ottica, di atteggiamento interiore e mentale. Spero che possano esserti utili e ricorda che, come dice Angela Blount:

a volte le strade più panoramiche della vita sono le deviazioni che non si aveva intenzione di prendere.

 

Commenti Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, string given in /home/chapterz/public_html/wp-content/plugins/yikes-inc-easy-mailchimp-extender/public/classes/checkbox-integrations.php on line 121